Chi Siamo

COSA È LA MATCH ANALYSIS E CHI È IL MATCH ANALYST

La Match Analysis è l’analisi oggettiva di tutti gli eventi elementari comportamentali avvenuti durante una gara sportiva. Colui che la utilizza attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici e competenze specifiche è il Match Analyst.
La data di riferimento della prima Match Analysis svolta è il 18 Maggio del 1950: si giocava Swindon Town – Bristol Rovers e sugli spalti ad assistere alla partita vi era un noto funzionario della Royal Air Foce, appassionato di numeri e statistiche, Charles Reep. Munito di taccuino e matita, dopo aver visto attaccare senza risultato la squadra di casa nel primo tempo, Reep decise di annotare tutti gli eventi che accadevano in campo durante la seconda frazione di gioco, creando così questa innovativa tecnica di studio e analisi del gioco del calcio.

Il Match Analyst è diventato ufficialmente parte integrante dello staff tecnico con il Comunicato Ufficiale n.10/A della FIGC, che comprende le ultime modifiche apportate al Regolamento Federale e nel quale viene riconosciuto l’inquadramento della figura professionale del Match Analyst all’interno di un Club.
Inoltre, grazie alla “battaglia” portata avanti dalla AIAPC (Associazione Italiana Analisti di Performance Calcio), oggi è possibile tesserarsi presso una società, anche professionistica, come Match Analyst anche non avendo nessun patentino UEFA da allenatore: il Match Analyst infatti, non è un allenatore e quindi non necessita di questa qualifica.

Al giorno d’oggi possiamo dividere la Match Analysis in due componenti:
Analisi Statistica o Notational Analysis: è l’osservazione e la registrazione più o meno metodica degli eventi comportamentali di una gara sportiva, è una analisi che raccoglie dati statici;
Analisi Video o Motional Analysis: analisi e osservazione più o meno metodica dei movimenti in campo degli atleti e dei loro parametri prestazionali nonché del pallone; è una analisi che raccoglie dati dinamici.

Dopo aver analizzato una squadra (o anche un singolo calciatore), il match analyst elabora un report contenente tutte le informazioni raccolte durante lo studio fatto. In allegato a questo ci sono delle clip video o degli screenshot che evidenziano, anche grazie alle lavagne tattiche, tutto ciò che è scritto nella versione cartacea del report, rendendo ancora più semplice la comprensione e la spiegazione delle informazioni.

BEHIND THE LINE E I SUOI FONDATORI

Behind The Line (BTL) è un’idea che nasce in seguito all’incontro di due ragazzi, Alessandro Imbrogno e Domenico Scognamiglio, presso il corso “Football Match Analyst – Longomatch Certification Livello 3 – Professional” organizzato dalla Elité Football Center in collaborazione con AIAPC.
BTL nasce con l’intenzione di fornire un portale aperto a tutti i Match Analyst professionisti del territorio nazionale, un portale sul quale questi ultimi possono pubblicare i propri report e punti di vista, valorizzando così il loro lavoro e la figura del Match Analyst nel nostro Paese.

ALESSANDRO IMBROGNO

Nasce a Catanzaro il 21 Ottobre 1995, match analyst professionsta, laureato in Scienze Motorie, attualmente iscritto alla specialistica in Scienze e Tecniche dello Sport.
Ha svolto attività di tirocinio presso il Comitato Regionale Calabria FIGC/LND nei mesi di Aprile e Maggio 2019.
Ha esperienza come preparatore atletico presso la Zeta Group Volley Catanzaro e la Kermes Catanzaro.
A fine settembre 2019, ha svolto il corso “Football Match Analyst – Longomatch Certification Livello 3 – Professional” organizzato dall’Elité Football Center in collaborazione con l’AIAPC.

 

DOMENICO SCOGNAMIGLIO

Nasce a Napoli il 31 Maggio 1993, match analyst professionista, laureato in Scienze Motorie, iscritto all’albo dei giornalisti (elenco pubblicisti).
In ambito calcistico, ha ottenuto le seguenti certificazioni:
– Corso per dirigenti sportivi FIGC – LND
– Osservatore calcistico ROI Italia – Livello base
– Football Master 2017/18 by Università del Calcio
– Football Match Analyst – Longomatch Certification Livello 3 – Professional
La sua carriera nel mondo del calcio inizia nella stagione sportiva 2012/13 come dirigente e segretario del settore giovanile della Turris (Serie D), dove resta per due annate.
Nella stagione 2014/15, ricopre la stessa carica presso il settore giovanile dello Stasia Soccer (Eccellenza). Nella stagione 2015/2016 ricopre il ruolo di dirigente e segretario del settore giovanile del Città di Gragnano (Serie D).
Nell’anno sportivo 2018/19, arriva al settore giovanile della Cavese 1919 (Lega Pro) dove svolge il ruolo di dirigente al quale poi affianca anche dei compiti da match analyst.
Attualmente, ricopre il ruolo di match analyst presso il settore giovanile dell’US Savoia 1908.

error: